Risparmio energetico

Risparmiare energia conviene sempre! Abbatte il costo della bolletta e riduce il rischio di black-out.

Segui i consigli di Vivigas&Power per alleggerire la bolletta.

  • AMBIENTE CASA
  • CONDIZIONATORE
  • FORNO
  • FRIGORIFERO & CONGELATORE
  • LAVATRICE
  • SCALDABAGNO
  • STUFA ELETTRICA
  • TELEVISORE, VIDEO REGISTRATORE, LETTORE CD E PERSONAL COMPUTER

AMBIENTE CASA

Consigli utili al momento dell'acquisto di elettrodomestici

  • è importante verificare sempre l'etichetta energetica che ci permette di scegliere i prodotti migliori.
  • Una Direttiva della Comunità Europea (92/75/CEE), da qualche anno, ha reso obbligatorio esporre su frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie, lampade, forni elettrici e condizionatori un'etichetta ("etichetta energetica") con l'indicazione dei consumi energetici oltre a caratteristiche tecniche specifiche, quali capacità, rumorosità.
  • è molto importante non dimenticare la sicurezza e controllare la presenza del marchio IMQ - o analoghi marchi riconosciuti a livello europeo - che garantiscono la produzione del prodotto nel rispetto delle leggi in materia di sicurezza.
  • La presenza del marchio Ecolabel (o Ecoetichetta) indica che il prodotto scelto è "compatibile con l'ambiente" e quindi, generalmente, con un minor consumo di energia.
  • Ha per simbolo la margherita con le stelle come petali e la "E" di Europa al centro.
  • Computer, monitor, stampanti, fax, fotocopiatrici e scanner hanno un sistema di etichettatura energetica volontario.
  • Il logo "Energy star" contraddistingue invece le apparecchiature da ufficio che hanno un'efficienza superiore alla media.

Consigli utili

  • Un aiuto prezioso per risparmiare energia e ridurre le emissioni di CO2 è scegliere lampadine a basso consumo che si riconoscono dalla marcatura "Classe A" sull'etichetta energetica.
  • E' importante ricordare che lampade alogene o a basso voltaggio non sono lampade a risparmio energetico, scaldano molto e, seppur spente, il trasformatore continua a caricare corrente.
  • E' importante, oltre all'acquisto corretto del tipo di lampade, anche posizionarle al posto giusto valutando l'esposizione dei locali alla luce solare ed il tipo di attività che si svolge abitualmente in quegli ambienti. Un lampadario centrale non è ideale per l'illuminazione diffusa di un ambiente, e molto meglio valutare il posizionamento di lampade da terra o da parete.
  • E' importante anche valutare pitture dai colori chiari che accrescono la luminosità degli ambienti.
  • Non coprire i caloriferi con tende, rivestimenti o mobili e ricordarsi di sfiatarli all'inizio della stagione fredda.
  • Installare una caldaia in grado di mantenere una buona efficienza in tutte le stagioni e provvedere regolarmente alla pulizia e alla manutenzione della stessa.
  • E' importante ricordarsi che si risparmia energia installando doppi vetri e tenendo chiusa la porta di ambienti non utilizzati.

AMBIENTE CUCINA

Consigli utili

  • Utilizzare con abitudine, durante la cottura dei cibi, il coperchio su pentole e padelle.
  • Preferire la cucina a vapore con una piccola quantità di liquidi. In questo modo si risparmia energia e le vitamine, contenute negli alimenti, rimangono inalterate.
  • In caso di lunghi tempi di cottura, usare la pentola a pressione.

AMBIENTE BAGNO

Consigli utili

E' importante installare lo scaldabagno vicino ai luoghi di utilizzo (quali vasca, lavabo ecc.) al fine di evitare dispersioni di calore.

CONDIZIONATORE

Come sceglierlo

  • Scegliere condizionatori dotati di tecnologia "inverter" che modulano la potenza assorbita, offrendo una resa energetica molto superiore. La regolazione "inverter" permette di mantenere il gas refrigerante in circolo anche quando il compressore non è attivo rendendo necessaria molta meno energia per ripartire.
  • La scelta di condizionatori dotati di pompa di calore permettono di ottenere due risultati: raffreddare e riscaldare gli ambienti con un solo apparecchio.
  • E' importante valutare nella scelta anche il livello di rumorosità riportato sull'etichetta energetica.
  • I modelli portatili sono adatti solo se vi serve raffreddare ambienti di piccole dimensioni mentre i condizionatori fissi permettono di rinfrescare superfici più estese.

Consigli utili

  • Impostare una temperatura non inferiore a 5°C - 6°C rispetto a quella esterna:
    26°C - 27°C sono la temperatura "ideale" sia per quanto riguarda il risparmio energetico sia per quanto riguarda la salute umana.
  • Per aiutare il compito del condizionatore, accertarsi che porte esterne e finestre siano ben chiuse, in modo che il fresco rimanga all'interno. E' buona cosa arieggiare gli ambienti di sera e tenere chiuse porte e finestre durante il giorno.
  • Controllare costantemente che i filtri di aspirazione dell'aria siano sempre puliti e garantire un corretto smaltimento dell'acqua di condensa.
  • Al condizionatore prediligere il deumidificatore che consuma meno energia ed è meno dannoso alla salute. I valori di umidità ideali variano dal 40% al 60%.
  • Collocare l'apparecchio in una posizione non soleggiata e installare il condizionatore in modo che l'aria circoli liberamente davanti alle prese di entrata e d'uscita.

FORNO

Come sceglierlo

  • Esistono sostanzialmente tre modelli: elettrico, a gas e microonde. Quest'ultimo è anche di gran lunga il più economico in fatto di consumi, poiché la cottura dei cibi avviene più rapidamente.
  • Acquistare forni elettrici ventilati che, rispetto a quelli normali, consumano meno energia. Se possibile, acquistare anche un forno a microonde oltre a quello elettrico o a gas per beneficiare al meglio dei rispettivi vantaggi.

Consigli utili

  • Ridurre al minimo l'apertura dello sportello del forno e, al momento dell'acquisto, verificare che lo sportello sia in vetro.
  • Preriscaldare solo quando la cottura lo richiede esplicitamente.
  • Spegnere l'apparecchio un po' prima della fine cottura (il forno resta caldo e porta a termine la cottura senza consumo energetico).
  • Pulire sempre il forno, per garantirne l'efficienza.

FRIGORIFERO & CONGELATORE

Come sceglierli

  • Scegliere il frigo e il congelatore di dimensioni adeguate all'effettivo fabbisogno familiare.
  • Preferire l'elettrodomestico con due o più porte e svariati vani - in questo modo si amplifica il vantaggio di una minore perdita di freddo.
  • Leggere sempre molto attentamente il libretto di istruzioni che contiene preziosi suggerimenti per un migliore utilizzo.

Dove posizionare

  • Posizionare il frigorifero possibilmente nel punto più fresco della cucina, lontano dai fornelli, dal termosifone e dalla finestra.
  • Posizionare il congelatore possibilmente direttamente in cantina o in garage.
  • Lasciare uno spazio di almeno 10 centimetri tra la parete e il retro dell'apparecchio e, se questo è inserito nei mobili della cucina, assicurarsi che vi sia spazio sia sopra che sotto per una buona ventilazione.

Consigli utili

  • Regolare il termostato del frigorifero su una temperatura tra i 3°C e i 5°C e quello del congelatore tra i - 15°C e i - 18°C, tenendo in considerazione che la temperatura dell'ambiente esterno varia durante l'arco dell'anno. E' importante ricordare che temperature più fredde aumentano i consumi energetici del 10%-15% e sono inutili per la conservazione dei cibi.
  • Posizionare gli alimenti secondo le loro esigenze di conservazione ricordando che, generalmente, la zona più fredda del frigorifero è in basso, sopra i cassetti della verdura.
  • Evitare di riempire eccessivamente il frigorifero e, specialmente se non è no-frost, cercare di lasciare un po' di spazio a ridosso delle pareti interne per favorire la circolazione dell'aria.
  • Non introdurre mai cibi caldi nel frigorifero o nel congelatore perché contribuiscono alla formazione di ghiaccio sulle pareti che sottrae freddo all'apparecchio fungendo da isolante e riducendo lo spazio interno.
  • Sbrinare l'apparecchio non appena lo strato di ghiaccio supera i 5 millimetri di spessore.
  • Aprire lo sportello del frigorifero solo per il tempo necessario: è buona abitudine tenere in ordine gli alimenti sempre negli stessi scomparti o in contenitori separati o in sacchetti con etichetta.
  • Riportare la manopola del congelatore in posizione di "conservazione" dopo aver surgelato i cibi alla temperatura più fredda.
  • Controllare che le guarnizioni di gomma delle porte siano sempre in buono stato. In caso di scollamento o deterioramento è buona cosa sostituirle in breve tempo.
  • Pulire ogni tanto, solo dopo aver staccato l'alimentazione elettrica, la serpentina posizionata sul retro dell'apparecchio: lo strato di polvere che si forma fa aumentare i consumi in quanto non permette un buon raffreddamento.

LAVATRICE

Come sceglierla

  • Scegliere l'apparecchio tecnologicamente più moderno per un più alto risparmio di energia, acqua e detersivo.
  • Scegliere la lavatrice con il sistema di lavaggio "a pioggia" (oltre all'ammollo) che consente anche di spruzzare i capi continuamente dall'alto con acqua e detersivo.
  • Se possibile preferire e scegliere apparecchi che prevedono il riutilizzo dell'acqua di lavaggio - la quale, passando in un'apposita conduttura, viene riciclata e immessa nuovamente in vasca, aumentando così l'eliminazione dello sporco.

Consigli utili

  • Scegliere correttamente il programma: utilizzare il prelavaggio solo per biancheria molto sporca e programmi di lavaggio a temperature non elevate (40°C - 60°C). E' importante ricordare che il lavaggio a 90°C è da usarsi eccezionalmente per i capi molto sporchi e resistenti.
  • Utilizzare la lavatrice preferibilmente a pieno carico oppure servirsi del tasto "economizzatore o mezzo carico" che riduce i consumi ma non li dimezza totalmente.
  • Dosare i consumi di detersivo a seconda della durezza dell'acqua: maggiori quantità di detersivo non migliorano il risultato anzi aumentano la spesa!
  • Tenere sempre pulito il filtro e il cassetto del detersivo evitando che si formino incrostazioni e usare con frequenza prodotti decalcificanti.
  • Preferire l'asciugature all'aria evitando così l'impiego dell'asciugatrice.

SCALDABAGNO

Come sceglierlo

  • Lo scaldabagno è uno degli apparecchi che maggiormente incide sui consumi energetici domestici, specie se si tratta di un modello elettrico, per questo è importante sceglierlo ben proporzionato all'effettivo consumo d'acqua calda.
  • Scegliere un modello di dimensioni adeguate alle esigenze della famiglia, tenendo conto che più acqua calda contiene, più consuma.

Consigli utili

  • Regolare il termostato a 40°C in estate e a 60°C in inverno, per non costringere l'acqua calda a miscelarsi con quella fredda prima dell'uso.
  • Installate un timer per fissare gli orari di accensione dello scaldabagno 3-4 ore prima dell'utilizzo dell'acqua calda.
  • Ogni due/tre anni è importante far eseguire una corretta manutenzione per eliminare calcio ed incrostazioni.

STUFA ELETTRICA

Consigli utili

  • Programmare l'accensione con l'utilizzo del timer per calcolare i corretti consumi.
  • Posizionare l'elettrodomestico lontano da arredi infiammabili e sempre su pavimenti in mattonelle o rivestiti da materiali ignifughi.
  • Non coprire le aperture.

TELEVISORE, VIDEO REGISTRATORE, LETTORE CD E PERSONAL COMPUTER

Come sceglierli

  • Utilizzare radio e lettori audio preferibilmente con alimentazione alla rete elettrica, evitando così di consumare batterie ricaricabili che a fine uso vanno smaltite nell'ambiente.

Consigli utili

  • Si tratta di elettrodomestici non "energivori", ma è IMPORTANTE NON LASCIARLI IN STAND-BY dopo l'utilizzo perché continuano a consumare energia. Il led rosso è uno spreco evitabile!