FORNITURA LUCE E GAS

Fornitura di energia elettrica e gas: la differenza tra fornitore e distributore

Tra la produzione di energia o di gas e il consumo da parte del cliente finale intercorrono degli importanti passaggi intermedi che rispecchiano l'articolato percorso di compravendita che luce e gas compiono prima di arrivare alle utenze domestiche. Sebbene, a volte, si parli genericamente di gestore, distributore e fornitore luce e gas, in realtà le società che gestiscono, distribuiscono e forniscono l'energia e il gas svolgono ruoli molto diversi all'interno della filiera dell'energia. Il gestore luce è il soggetto incaricato del trasporto dell'energia lungo la rete e del dispacciamento, ossia dell'organizzazione dei flussi di energia e gas attraverso le reti e i condotti. Il distributore luce si occupa del trasporto locale dell'energia, dopo averla presa in carico dal gestore nei punti di consegna. In quanto proprietario dei contatori, il distributore si fa carico del loro corretto funzionamento e della lettura dei consumi. Spettano alle società di distribuzione anche le operazioni tecniche di attivazione, aumento di potenza, riparazione dei guasti e verifica dell'impianto. I fornitori si occupano della vendita al dettaglio di energia e/o gas al cliente finale: con la liberalizzazione del mercato luce e gas e con lo stop (previsto, salvo modifiche, per il 1° gennaio 2022) del Servizio di Maggior Tutela, ogni cliente è libero di scegliere il proprio fornitore, sottoscrivendo il contratto con il venditore che offre le tariffe luce e gas più convenienti.

Fornitura gas e luce: i vantaggi del mercato libero

Il mercato libero dell'energia e del gas pone il cliente finale nelle condizioni di scegliere autonomamente il proprio fornitore, interfacciandosi con una pluralità di venditori e di offerte per scegliere la fornitura di gas e luce più affidabile e l'offerta più in linea con le proprie esigenze. I venditori, operando in concorrenza tra loro, sono spinti ad offrire un servizio di alto livello e tariffe particolarmente competitive. Il mercato libero si contraddistingue, inoltre, per la presenza di offerte dual e di tariffe a prezzo bloccato oppure indicizzato. I clienti hanno, così, la possibilità di avere un unico fornitore per l'energia elettrica e il gas e possono scegliere tra il prezzo fisso per mettersi al riparo da eventuali aumenti del costo del mercato all'ingrosso e il prezzo indicizzato per beneficiare delle fluttuazioni del mercato stesso. Dati questi presupposti, la liberalizzazione del mercato della luce e del gas ha innescato un meccanismo virtuoso, grazie al quale i consumatori possono facilmente scegliere la migliore fornitura gas e luce.

Fornitura gas e luce più conveniente: ecco come sceglierla

Come trovare i fornitori di energia elettrica e gas più convenienti? Diversi sono gli elementi da prendere in considerazione. Innanzitutto, il primo parametro da valutare è il prezzo luce e gas espresso, rispettivamente, in €/kWh e in €/Smc. Importante è, inoltre, controllare nel dettaglio le condizioni tariffarie proposte e verificare la presenza di bonus aggiuntivi che comportano un ulteriore risparmio in bolletta. Attenzione meritano anche i canali d'assistenza offerti dal fornitore: è bene accordare preferenza ai fornitori che mettono a disposizione molteplici canali di contatto, tra cui un supporto online con la possibilità di gestire la fornitura dallo smartphone. Vanno considerate anche le modalità di pagamento e la periodicità della fatturazione: in linea di massima, la domiciliazione bancaria e la bolletta online con periodicità mensile concretizzano le opzioni più comode per tenere sotto controllo i propri consumi. L'individuazione dei migliori fornitori luce e gas non può prescindere, infine, dalla comparazione delle diverse offerte. Uno strumento molto utile per una scelta consapevole è il Portale Offerte di ARERA: su questo sito pubblico è disponibile un motore di ricerca per confrontare tutte le offerte luce, gas e dual fuel presenti sul mercato.

Cambio fornitura di luce e gas: alla scoperta di modalità e tempistiche

Il cambio fornitura gas o luce non comporta interruzioni nell'erogazione di luce e gas, né interventi sugli impianti presenti in casa, in particolar modo al contatore. Il cambio fornitore di energia elettrica e gas è gratuito. Sarà il nuovo fornitore a farsi carico delle questioni tecnico-amministrative, compresa la comunicazione al precedente fornitore della cessazione del contratto. Gli unici documenti da avere a portata di mano ai fini del passaggio sono la carta d'identità, il codice fiscale, il codice IBAN per l'eventuale domiciliazione e una bolletta recente in cui reperire il codice POD per la luce e il codice PDR per il gas. Per quanto riguarda le tempistiche, i tempi di attivazione sono compresi tra trenta e sessanta giorni, decorrenti dalla sottoscrizione del contratto: spetta al distributore effettuare l'ultima lettura del contatore, mentre il vecchio fornitore stabilisce sulla base di tale lettura l'importo esatto da saldare con la fattura di chiusura.

Fornitura gas ed energia elettrica: le ragioni per affidarsi a VIVIgas energia

Nell'articolato panorama dei fornitori luce e gas, VIVIgas energia risponde alle necessità dei clienti domestici, dei condomini, delle piccole e medie imprese e delle grandi aziende con offerte all'insegna della convenienza e con servizi accessori che testimoniano l'attenzione riservata alle esigenze della clientela. In particolare, l'offerta dual VIVIweb LuceGas assicura un risparmio grazie allo sconto sulla materia prima riconosciuto per il primo anno. Il prezzo è bloccato per 12 mesi e per la componente luce utilizzi energia proveniente da fonti rinnovabili. Puoi scegliere tra tariffa monoraria e opzione bioraria e la fatturazione mensile ti permette di tenere sotto controllo i consumi. A tua disposizione anche il programma fedeltà T.V.T.B. e l'App VIVIgas per gestire senza stress l'utenza. E, con la polizza STAItranquillo, proteggi gli impianti luce e gas in modo semplice e conveniente in caso di guasti accidentali.

Il contenuto è a scopo informativo per cui VIVIgas S.p.A. non si assume la responsabilità in caso di errori/omissioni e invita sempre il cliente a visitare il sito di Arera per qualsiasi verifica o approfondimento.