DISTRIBUTORI ENERGIA ELETTRICA

Il mercato energetico in Italia e il suo funzionamento

Il mercato dell’energia elettrica in Italia ha subito una radicale trasformazione con l’entrata in vigore del Decreto Bersani che ha dato il via a una serie di liberalizzazioni che hanno toccato da vicino anche il settore elettrico. Fino a quel momento, infatti, il monopolio dell’energia era in mano a una sola società ovvero l’Enel; l’avvento del decreto dà il via al mercato libero luce in cui ogni operatore del settore può decidere di produrre energia elettrica e rivenderla. Oggi il mercato energetico italiano può essere configurato come una vera e propria filiera in cui agiscono diversi soggetti come ad esempio i fornitori di energia elettrica o le società di distribuzione.

Chi sono i distributori di energia elettrica e qual è il loro ruolo

Prima del Decreto Bersani distribuzione e fornitura di energia elettrica coincidevano nello stesso soggetto. La liberalizzazione del mercato invece ha scisso queste due figure, permettendo alle aziende di occuparsi dell’uno o dell’altro settore. La distribuzione di energia elettrica è affidata al distributore luce che si occupa del trasporto dell’energia elettrica dalla rete di trasmissione fino nelle nostre case. Il cliente finale non ha nessun tipo di rapporto con tali società e non può scegliere il suo distributore di zona in quanto questo è determinato dalle gare indette dagli Enti Locali. I distributori sono i proprietari del contatore dell’energia elettrica quindi si occupano dei nuovi allacci, della loro gestione e della riparazione di eventuali guasti o interruzioni. I compiti di queste società non finiscono qui perché a loro compete la lettura dei consumi e attività come gli aumenti di potenza del contatore stesso e la sua chiusura.

Differenza tra distributori e fornitori di energia elettrica

Fino a qualche anno fa, la differenza tra distributore e fornitore non era molto chiara perché esistevano società che si occupavano di entrambi i settori. Nel 2015 l’ARERA ha imposto una netta divisione dei ruoli, proprio per evitare qualsiasi confusione. Se, come abbiamo visto, il distributore si occupa di far arrivare l’energia nelle nostre case, il fornitore ha un ruolo completamente diverso. Il suo ruolo infatti è quello della vendita di energia elettrica al dettaglio al cliente finale, occupandosi di tutti gli aspetti amministrativi e commerciali della fornitura. Ricordiamo che il cambio del fornitore luce non implica il cambio del distributore.

I distributori di energia elettrica in Italia

I distributori di energia elettrica in Italia sono all’incirca 138, controllati in prevalenza da enti pubblici. I più importanti sono:

● E-Distribuzione (ex Enel Distribuzione)

● Unareti (ex A2A Reti Elettriche)

● Areti (ex Acea Distribuzione)

● Ireti

I costi di distribuzione di energia elettrica in bolletta

Quanto pesa la distribuzione luce in bolletta? La bolletta della luce come sappiamo è un documento che si compone di varie voci che insieme concorrono a determinare il prezzo finale. Tra queste, la tariffa per la distribuzione, applicata a tutti i clienti, comprende il costo da sostenere per il trasporto, la gestione e la manutenzione della rete elettrica locale. Tale tariffa è obbligatoria nonché stabilita e aggiornata periodicamente dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. I costi sono pubblicati in apposite tabelle e determinati da una serie di parametri ben precisi e comprendono in buona sostanza la gestione e la manutenzione delle reti elettriche attraverso le quali la corrente arriva nelle case.

VIVIweb Luce di VIVIgas energia: la tariffa più conveniente del web

Per abbattere i costi in bolletta è necessario valutare le migliori offerte del mercato libero dell’energia elettrica. L’offerta VIVIweb Luce di VIVIgas energia non solo mette a tua disposizione la tariffa luce più conveniente del web ma si adatta alle tue esigenze di consumo offrendoti la possibilità di scegliere tra tariffa monoraria, ideale se non vuoi avere vincoli di orario, o bioraria, perfetta per te che consumi energia soprattutto di sera e nei week-end. I vantaggi non finiscono qui perché non solo puoi godere del prezzo fisso e bloccato per 12 mesi ma anche della fatturazione mensile e della comoda App VIVIgas che ti permette di gestire e monitorare i tuoi consumi in ogni momento. E per premiare la tua fedeltà VIVIgas energia ha creato T.V.T.B., il programma fedeltà che ti consente di accumulare cashback e ricevere sconti e buoni acquisto. E se ami le scelte responsabili, VIVIweb Luce è l’offerta perfetta perché per la componente luce utilizzi energia da fonti rinnovabili.

Il contenuto è a scopo informativo per cui VIVIgas S.p.A. non si assume la responsabilità in caso di errori/omissioni e invita sempre il cliente a visitare il sito di Arera per qualsiasi verifica o approfondimento.