ENERGIA FOTOVOLTAICA

L’energia fotovoltaica, un’energia pulita

Un impianto fotovoltaico trasforma, per mezzo di un inverter, l'energia solare in energia elettrica: quest'ultima può essere utilizzata per alimentare gli elettrodomestici e gli altri dispositivi presenti in ambito domestico o industriale oppure può essere immessa in rete. Sfruttando il sole, ci si trova al cospetto di energie rinnovabili, ossia di fonti di energia non soggette ad esaurimento e con un limitato impatto a livello ambientale. L'installazione di un impianto con queste caratteristiche permette di risparmiare energia elettrica grazie all'energia auto-prodotta dall'impianto e di ridurre le emissioni inquinanti.

Ecco una breve guida per scoprire di più sul fotovoltaico.

Gli impianti fotovoltaici: ecco come funzionano

Due sono gli elementi che compongono gli impianti: il pannello fotovoltaico e l'inverter. Installati sulle superfici esterne degli edifici oppure montati a terra mantenendo un'inclinazione compresa tra i 10 e i 35 gradi, i pannelli solari sono formati da celle costituite da lastre di silicio (monocristallino, policristallino o amorfo), un materiale semiconduttore che è in grado di produrre energia elettrica se colpito dalla radiazione solare. Maggiori sono le celle, maggiore è la quantità di energia prodotta in un'unità di tempo. Quando un fotone colpisce la superficie di una cella fotovoltaica, si sprigionano elettroni che, a loro volta, generano energia elettrica. L'inverter fotovoltaico è un dispositivo elettronico in grado di convertire in corrente alternata la corrente continua generata dai pannelli. Nell'ottica dell'indipendenza energetica e per utilizzare l'energia in un momento diverso rispetto a quando è stata prodotta, un impianto fotovoltaico con accumulo è corredato da batterie (o accumulatori di energia fotovoltaica) che immagazzinano l'energia prodotta e non immediatamente consumata. Quando lo spazio disponibile non consente l'installazione di pannelli fotovoltaici, il vetro fotovoltaico concretizza una valida alternativa: si tratta di pannelli a film sottile che coprono la facciata degli edifici e che vengono montati tra i vetri a camera stagna.

I vantaggi del fotovoltaico: le energie rinnovabili si dimostrano una scelta vincente

Il ricorso al fotovoltaico e, in generale, all'energia verde presenta indubbi vantaggi. Gli impianti fotovoltaici costituiscono un investimento di lungo periodo: per quanto riguarda il costo dell’impianto fotovoltaico, i prezzi sono in costante discesa e gli impianti, a fronte di un ciclo di vita di circa 25 anni, richiedono pochissima manutenzione. I moduli fotovoltaici funzionano anche con basso irraggiamento solare e non occorrono lavori di muratura o interventi sull'impianto elettrico. La detrazione IRPEF del 50% per le ristrutturazioni edilizie riguarda anche l'installazione di impianti fotovoltaici, compresi quelli con accumulo. I sistemi di produzione energetica green aumentano il valore dell'immobile, non inquinano, riducono le emissioni di anidride carbonica nell'ambiente e contrastano il rischio di surriscaldamento globale del pianeta. In relazione all'energia prodotta e istantaneamente auto-consumata, il risparmio in bolletta è tangibile: non trascurabile è anche la remunerazione ottenuta dalla re-immissione in rete dell'eventuale surplus prodotto di energia. Come avere una misura precisa del risparmio conseguibile con il fotovoltaico? Il contatore fotovoltaico permette di conteggiare l'energia prodotta dall'impianto, misurando non solo tutta la produzione dei pannelli fotovoltaici, ma anche quanta energia viene immessa e quanta ne viene prelevata dalla rete.

Il fotovoltaico in Italia e nel mondo: a che punto siamo?

Il Rapporto sul Solare fotovoltaico 2019 pubblicato dal GSE registra l'installazione in Italia di oltre 880.000 impianti fotovoltaici con una potenza totale di circa 21 GW e una produzione prossima a 24 TWh. Ogni dieci kWh prodotti dalle rinnovabili nel nostro Paese, due vengono dal fotovoltaico. Stando al Rapporto GSE, il maggior numero di impianti si registra in Lombardia, seguita dal Veneto. Se si guarda alla potenza, il podio è occupato dalla Puglia con 2,8 GW di potenza installata, seguita da Lombardia ed Emilia Romagna. Guardando all'Europa, i Paesi più virtuosi sono, oltre all'Italia, Spagna, Germania, Paesi Bassi e Francia. A livello globale, secondo i dati pubblicati dall'International Energy Agency, la Cina è la nazione con il più elevato numero di nuovi impianti. Seguono Giappone, Vietnam, Australia, Ucraina e Corea.

VIVIgas energia e le sue offerte 100% green

Competente ed affidabile protagonista del mercato energetico con oltre 338.000 clienti, VIVIgas energia propone alle famiglie, ai condomini, alle piccole e medie imprese e alle grandi aziende offerte luce e gas chiare, vantaggiose e trasparenti. Una particolare attenzione è riservata alla salvaguardia dell'ambiente con offerte che, per la componente luce, utilizzano solo energia proveniente da fonti rinnovabili. Tra di esse spicca VIVIweb LuceGas, l'offerta limitata web che permette di risparmiare sulla spesa annua grazie ad un imperdibile sconto sulla materia prima. Questa offerta con energia 100% green si connota per il prezzo fisso per 12 mesi, per la possibilità di scegliere tra tariffa monoraria e opzione bioraria e per la fatturazione mensile. In più, con VIVIgas App gestisci senza stress ogni aspetto della fornitura e con il programma fedeltà T.V.T.B. hai diritto a extra sconti fino al 50% e accumuli euro sul tuo salvadanaio virtuale.

Il contenuto è a scopo informativo per cui VIVIgas S.p.A. non si assume la responsabilità in caso di errori/omissioni e invita sempre il cliente a visitare il sito di Arera per qualsiasi verifica o approfondimento.