TETTO VERDE

Bioarchitettura: il tetto verde per una casa ecosostenibile

Alternativa green alle comuni coperture realizzate con tegole o massetti impermeabilizzanti e antidoto contro l'urbanizzazione sregolata, il tetto verde altro non è che una copertura verde per case monofamiliari e per condomini. Due sono le tipologie esistenti: il tetto verde estensivo è ricoperto da un manto erboso dello spessore di circa 10 centimetri e ospita piante di altezza limitata. Il tetto verde intensivo, invece, richiede uno spessore di copertura di almeno 30 centimetri e prevede la messa a dimora di alberi e arbusti che possono raggiungere altezze elevate, spesso in combinazione con piante tappezzanti. Ecco una breve guida per conoscere nel dettaglio il tetto giardino e per capire come, grazie alla bioedilizia, la natura aiuta l'uomo a rendere più confortevole il proprio spazio vitale, sfruttando al meglio le risorse energetiche e riducendo l'inquinamento.

Stratigrafia tetto verde: ecco come è fatta una copertura verde

Il tetto giardino è composto da una serie di strati che poggiano sul solaio di copertura. Troviamo una membrana anti-vapore per evitare la formazione di condensa e i ristagni di umidità e uno strato d'isolante termico contro le dispersioni di calore. Gli strati successivi sono costituiti da una guaina impermeabile che funge da barriera contro le infiltrazioni d'acqua nelle strutture portanti e negli ambienti sottostanti e da una membrana anti-radice per scongiurare il rischio di fessurazioni delle superfici. Non possono, poi, mancare uno strato drenante e una membrana filtrante. Per accogliere la vegetazione, occorre uno strato di terra di coltura, costituito in gran parte da sostanze organiche e inerti porosi. Ed è su questo terreno che trova ospitalità il verde, costituito prevalentemente da piante erbacee perenni resistenti alla siccità.

Vantaggi tetto verde: risparmio energetico e non solo

Oltre che bella da vedere, questa copertura green migliora la qualità del vivere contemporaneo. Infatti, riduce l'escursione termica giornaliera e stagionale, potenzia l'isolamento termico e acustico dell'edificio e cattura le polveri sottili e le sostanze nocive. Inoltre, assorbe fino al 90% dell'acqua piovana con una conseguente riduzione del deflusso idrico. Protegge la struttura portante dalla dilatazione e dalla contrazione termica. Garantisce un contenimento dei costi in bolletta e permette di massimizzare l'efficienza energetica in quanto compatibile con l'installazione di impianti fotovoltaici: il tetto green è, pertanto, uno degli elementi chiave di una casa passiva, ossia di un'abitazione che rinuncia agli impianti di riscaldamento e raffrescamento convenzionali e che scommette sulle energie rinnovabili. E, aspetto non certo ultimo per importanza, la realizzazione di un tetto di questo tipo rientra tra gli interventi di riqualificazione energetica che beneficiano del cosiddetto Ecobonus, cioè della detrazione Irpef del 36% da ripartire in dieci quote annuali.

Installazione e manutenzione: ecco cosa c’è da sapere

L'installazione del tetto verde presuppone la presentazione della pratica edilizia firmata dal tecnico abilitato che effettuerà la messa in opera. Molto importante è anche la manutenzione, al fine di garantire il benessere della vegetazione e mantenere l'ottimale drenaggio e impermeabilità. Un tetto verde estensivo presenta un costo di messa in opera minimo di 30 euro al mq e necessita solo di due interventi di manutenzione all'anno. Maggiori sono i costi legati all'installazione e alla cura di un tetto verde intensivo: il prezzo minimo si aggira mediamente intorno ai 65 euro al mq e la manutenzione deve essere costante, sovente giornaliera.

VIVIweb LuceGas: l’offerta di VIVIgas energia che utilizza energia verde

VIVIgas energia riserva una particolare attenzione alle tematiche ambientali con offerte che riescono a mettere d'accordo le esigenze di portafoglio e quelle di salvaguardia del Pianeta. È il caso di VIVIweb LuceGas, la conveniente offerta a prezzo bloccato per 12 mesi che permette di risparmiare grazie allo sconto sulla materia prima previsto per il primo anno. Sottoscrivendo l'offerta, per la componente luce utilizzi energia green proveniente da fonti rinnovabili e puoi scegliere la tariffa monoraria se non vuoi avere vincoli di orario oppure la tariffa bioraria se consumi maggiormente di sera o nel fine settimana. Ricevi un'unica bolletta mensile gas e luce per tenere sotto controllo i tuoi consumi e, grazie a VIVIgas App, gestisci la fornitura dallo smartphone. Hai accesso al programma fedeltà T.V.T.B. con extra sconti fino al 50% e cashback sul tuo salvadanaio virtuale. E con la polizza STAItranquillo l'impianto luce e gas è protetto in caso di guasti accidentali.

Il contenuto è a scopo informativo per cui VIVIgas S.p.A. non si assume la responsabilità in caso di errori/omissioni e invita sempre il cliente a visitare il sito di Arera per qualsiasi verifica o approfondimento.