TRANSIZIONE ENERGETICA

Cos’è la transizione energetica?

La transizione energetica consiste nel passaggio dall’utilizzo di fonti di produzione non rinnovabili a energie rinnovabili, considerate più efficienti e meno inquinanti. Questo processo, quindi, mira a modificare il sistema di produzione, distribuzione e consumo di energia in un determinato territorio attraverso il risparmio energetico, l'economia sostenibile e l'utilizzo di energia verde. L’Unione Europea, nell’intento di procedere a una transizione energetica che mette al primo posto la decarbonizzazione, ha messo a punto il "Clean Energy Package" che fissa una serie di obiettivi da raggiungere entro il 2030. Ogni stato membro ha provveduto ad elaborare un Piano Nazionale Integrato per l'Energia e il Clima (PNIEC) che stabilisce i passi necessari e le politiche da attuare per raggiungere, nel periodo 2021-2030, i traguardi stabiliti dalla Comunità Europea.

Benefici della transizione energetica

I vantaggi derivanti dall’efficientamento energetico basato sul passaggio all’energia green, sono numerosi. I più evidenti vanno da una minore vulnerabilità delle economie interne causata dalle fluttuazioni dei prezzi dell’energia, alla limitazione delle emissioni nell’industria, nei trasporti, nell’agricoltura e in tanti altri settori fino a una minore dipendenza dalle importazioni di energia. La transizione energetica rivoluziona il concetto stesso di paradigma economico favorendo il passaggio a un modello di economia circolare in cui l'efficienza energetica assume un ruolo di primo piano. I benefici sono numerosi: i prodotti sono concepiti per durare di più ma anche per essere trasformati in nuove risorse. La digitalizzazione e l’elettrificazione forniscono non solo servizi più innovativi, ma anche più economici ed efficienti.

PMI e transizione energetica

Le piccole e medie imprese giocano un ruolo da protagoniste nel processo di transizione energetica. Secondo uno studio realizzato dal CNA, l’apporto delle PMI è stato fondamentale per raggiungere numerosi obiettivi nel nostro Paese. La riqualificazione energetica offre alle aziende ecosostenibili una serie di opportunità e vantaggi economici molto importanti. Tra i principali ricordiamo:

● una significativa riduzione del prezzo dell'energia e dei costi industriali,

● una minore dipendenza energetica dalle importazioni con la riduzione dei relativi costi,

● un recupero veloce dell’investimento iniziale necessario per utilizzare impianti a fonti rinnovabili,

● aumento dei margini di profitto e del risparmio energetico aziendale.

Infine, non bisogna dimenticare l’aumento dell’impatto positivo del marchio sull'opinione pubblica. Un’azienda green viene vista con interesse e ritenuta affidabile e autorevole.

Transizione energetica in Italia e nel mondo

Il processo di transizione energetica in Italia ha attraversato fasi alterne. Dopo un avvio piuttosto veloce che ha fatto registrare risultati incoraggianti, la situazione si è avviata verso una fase di stallo. Se nel 2014 il Paese ha raggiunto con largo anticipo l’obiettivo fissato per il 2020 con una quota del 17% di energie rinnovabili stando ad uno studio di Cassa Depositi e Prestiti, negli ultimi due anni il settore ha registrato un incremento dell’1,3%; un target ritenuto insufficiente. La scarsa attenzione legislativa nel settore dei trasporti unita a inesistenti politiche di sostegno e rinforzi finanziari dedicati alle ragioni volenterose, sono i principali ostacoli della transizione energetica nel nostro paese. Non mancano certo le eccezioni come quelle registrate a Siena, la prima città europea carbon free in grado di riassorbire totalmente le proprie emissioni di CO2. I risultati più incoraggianti sono stati registrati in tutte quelle nazioni, come la Danimarca, che da tempo hanno posto al centro delle decisioni governative l’attenzione nei confronti della sostenibilità ambientale. Nel resto del mondo la riduzione delle emissioni di CO2 è ancora lontana dal raggiungimento degli obiettivi prefissati dagli Accordi di Parigi sui cambiamenti climatici.

VIVIevolution Power Green di VIVIgas energia: l’offerta per PMI attenta all’ambiente

Il consumo di energia elettrica influisce quotidianamente sull’ambiente nel quale viviamo. Per questo motivo, scegliere la green economy vuol dire prendere un impegno che non possiamo più rimandare con il Pianeta e con il nostro stesso futuro. Con VIVIevolution Power Green, l'offerta luce e gas per aziende di VIVIgas energia dedicata alle PMI, puoi sostenere lo sviluppo delle energie rinnovabili trasformando la tua impresa in un’azienda sostenibile e certificare l'origine dell'energia green impiegata per la produzione grazie alla licenza d'uso del marchio verde WeGreen di VIVIgas energia da apporre sui propri prodotti e servizi. Ma i vantaggi dell’offerta non finiscono qui. Il prezzo fisso ti mette al riparo da improvvise oscillazioni del mercato energetico perché la componente energia è bloccata per tutta la durata del contratto. Scegli con i nostri consulenti dedicati il prodotto più indicato non solo per razionalizzare i tuoi consumi ma per venire incontro alle esigenze della tua impresa.

Il contenuto è a scopo informativo per cui VIVIgas S.p.A. non si assume la responsabilità in caso di errori/omissioni e invita sempre il cliente a visitare il sito di Arera per qualsiasi verifica o approfondimento.